Salute e Sicurezza sul Lavoro: panorama, principi e standard

Author:Simone Bacci

1 Marzo 2023

Salute e Sicurezza sul Lavoro

Questo articolo fornisce una panoramica relativa al tema della Salute e Sicurezza sul Lavoro in Italia e in Europa, con particolare attenzione al ruolo dello standard ISO 45001 nella prevenzione degli infortuni. Vengono presentati dati e statistiche sulle malattie professionali e gli infortuni sul lavoro, nonchè sulle politiche e le normative che regolamentano la salute e sicurezza sul lavoro. Inoltre, viene fornita una descrizione dei principi di sicurezza e delle responsabilità delle aziende in materia di prevenzione degli infortuni.

 

Cosa si intende per Salute e Sicurezza sul Lavoro

La Salute e Sicurezza sul Lavoro rappresenta un insieme di attività, politiche e strumenti finalizzati alla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali, nonchè alla promozione del benessere fisico e mentale dei lavoratori.

La salute e sicurezza sul lavoro è di fondamentale importanza per la tutela dei diritti dei lavori, e rappresenta anche un obbligo per le imprese, che sono tenute per legge a garantire condizioni di lavoro sicure e salubri. Inoltre, investire nella prevenzione degli infortuni sul lavoro può contribuire a migliorare la produttività e l’efficienza delle aziende unitamente alla reputazione e all’immagine aziendale.

Le attività di prevenzione degli infortuni sul lavoro possono includere la valutazione dei rischi, la formazione dei lavoratori, l’adozione di dispositivi di sicurezza, di sorveglianza sanitaria, la gestione degli incidenti e l’implementazione di politiche, standard e procedure aziendali che promuovano una cultura della sicurezza.

 

Il panorama della Salute e Sicurezza sul Lavoro in Italia

Secondo i dati INAIL relativi all’anno 2020, in Italia si sono verificati 486.973 infortuni sul lavoro, di cui 316.246 durante l’attività lavorativa e 170.727 in itinere. Questi numeri rappresentano un calo rispetto all’anno precedente, ma la situazione rimane critica, soprattutto per quanto riguarda gli infortuni mortali, che sono stati 910 nel 2022.

Tra i settori con il maggior numero di infortuni sul lavoro si trovano l’industria manifatturiera, il commercio e la riparazione di autoveicoli e motocicli, le costruzioni e l’agricoltura. In particolare, il settore edile rappresenta un’area di particolare criticità, con il maggior numero di infortuni mortali.

 

Il panorama della Salute e Sicurezza sul Lavoro in Europa

Secondo Eurostat, nel 2019 sono stati registrati 2,4 milioni di infortuni sul lavoro nell’Unione Europea, con una diminuzione rispetto all’anno precedente. La maggior parte degli infortuni si verificano nei settori manifatturiero, delle costruzioni e del trasporto e della logistica.

Inoltre, Eurostat evidenzia che i Paesi dell’Europa meridionale, tra cui l’Italia, presentano tassi di infortuni sul lavoro superiori rispetto agli altri Paesi europei. Nel 2019, ad esempio, il tasso di infortuni sul lavoro in Italia era pari a 2,2 infortuni ogni 100 lavoratori, mentre in Germania e nel Regno Unito il tasso era di 0,9 infortuni ogni 100 lavoratori.

In generale, la prevenzione degli infortuni sul lavoro rappresenta un tema di grande attualità in Europa e nell’ambito internazionale, come dimostra l’evoluzione dello standard ISO 45001.

 

Quali sono i principi di sicurezza

I principi di sicurezza sul lavoro sono basati sulla prevenzione dei rischi e sulla protezione della salute dei lavoratori. Tra questi principi si annoverano l’identificazione dei rischi e l’adozione di misure preventive, la formazione dei lavoratori, la sorveglianza della salute dei lavoratori e la partecipazione attiva dei dipendenti alla prevenzione degli infortuni.

 

Chi garantisce la Salute e Sicurezza sul Lavoro

La Salute e Sicurezza sul Lavoro è garantita dalle aziende e dai lavoratori. Le imprese sono tenute ad adottare misure preventive per prevenire gli infortuni sul lavoro, come ad esempio la formazione dei lavoratori o l’identificazione dei rischi e l’adozione di misure di protezione. I lavoratori, invece, sono tenuti ad aderire alle misure preventive adottate dall’azienda e ad utilizzare correttamente le attrezzature e le protezioni messe a disposizione.

 

Il valore dello standard ISO 45001 per arginare il problema degli infortuni sul lavoro

Lo standard ISO 45001 è uno standard internazionale che definisce i requisiti per un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro. L’implementazione di questo standard può portare numerosi benefici alle aziende, tra cui:

  • miglioramento delle prestazioni: l’implementazione dello standard ISO 45001 può aiutare le aziende a migliorare le loro prestazioni in termini di salute e sicurezza sul lavoro, grazie alla definizione di politiche e procedure mirate alla prevenzione degli infortuni;
  • vantaggi economici: il sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro può portare ad una riduzione dei costi legati agli infortuni sul lavoro e alle malattie professionali. Infatti, un’azienda che adotta politiche di prevenzione degli infortuni e di tutela della salute dei lavoratori può ridurre i costi delle assicurazioni, dei risarcimenti per infortuni, delle visite mediche e delle sostituzioni di personale assente per malattia o infortunio;
  • vantaggi fiscali: in Italia, le aziende certificate ISO 45001, possono accedere ad agevolazioni fiscali, come la riduzione delle aliquote contributive INAIL;
  • miglioramento dell’efficienza: l’implementazione dello standard può contribuire ad aumentare l’efficienza delle attività aziendali, riducendo il numero di incidenti sul lavoro e i relativi costi;
  • conformità alle normative: lo standard ISO 45001 aiuta le aziende ad essere conformi alle normative nazionali ed internazionali in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  • miglioramento delle relazioni con le parti interessate: la norma ISO 45001 può contribuire a migliorare le relazioni con le parti interessate, tra cui i dipendenti, i clienti e gli stakeholder;
  • miglioramento dell’immagine aziendale: l’implementazione dello standard può contribuire a migliorare l’immagine e la reputazione dell’azienda, dimostrando un impegno concreto per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori.

 

Obblighi e adempimenti Salute e Sicurezza sul Lavoro

L’adozione di misure preventive in materia di salute e sicurezza sul lavoro è obbligatoria per tutte le aziende. Tra gli adempimenti previsti dal Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro ci sono l’elaborazione del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), la formazione dei lavoratori sulla prevenzione degli infortuni e l’adozione di misure di protezione per i lavoratori, come ad esempio l’uso dei dispositivi di protezione individuale (DPI).

 

Il ruolo del Lead Auditor ISO 45001

Il ruolo del Lead Auditor ISO 45001 è fondamentale per garantire la conformità dello standard di sicurezza sui luoghi di lavoro. In particolare, il Lead Auditor ha il compito di eseguire le verifiche interne e gli audit di terza parte, per verificare che l’azienda rispetti gli standard di sicurezza previsti dalla norma ISO 45001.

Essere qualificati come Lead Auditor ISO 45001 può rappresentare un’opportunità di carriera interessante per professionisti coinvolti nel settore della salute e sicurezza sul lavoro o per chi desidera ampliare le proprie competenze tecniche.

Il corso di formazione per Lead Auditor ISO 45001 erogato da AS&C Academy rappresenta una valida opportunità per acquisire le competenze necessarie per diventare un professionista qualificato in questo settore. Il corso copre tutti gli aspetti della normativa ISO 45001 e fornisce una formazione pratica sulla conduzione di audit interni ed esterni.

 Vai alla pagina del corso per Lead Auditor ISO 45001

 

Fonti:

 

 

Related Articles

News

Corsi – Eventi

Normative

Join our Newsletter

Join Our Newsletter

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news, nuovi eventi e corsi?

Iscriviti adesso

Privacy

2 + 1 =

Follow Us