Cos’è l’Audit e perchè è così importante.

11 Febbraio 2022

 

 

L’audit è il cuore pulsante del servizio offerto dal nostro Ente di Certificazione. È il momento di incontro tra i nostri auditor e il cliente e la sua riuscita è fondamentale per il rilascio della Certificazione richiesta. 

 

Ma perché l’audit è così importante? E che strategie mette in atto AS&C per far in modo che l’audit abbia successo?

Nel precedente articolo (“Il processo di certificazione in 5 punti“) ho parlato della fase contrattuale che termina con la firma di un contratto triennale. La firma del contratto avvia l’iter di Certificazione. La fase successiva è l’audit (da pronunciare alla latina, come raccomandato dalla normativa ISO 9000), l’erogazione del servizio vero e proprio, il momento in cui gli auditor scendono in campo ed incontrano i clienti.

Prima di concentrarmi sul cuore pulsante che è l’audit, è d’obbligo aprire una parentesi su un passaggio fondamentale ed indispensabile tra la fase contrattuale e la fase di verifica.

Mi riferisco alla fase di PIANIFICAZIONE: quando si decide il valutatore da incaricare per una determinata tipologia di azienda. Questa valutazione è molto importante. Il nostro Ente di Certificazione si avvale di auditor qualificati secondo le linee guida di riferimento e che sono stati valutati dalla nostra Direzione Tecnica ed inseriti nel nostro Registro Auditor.Ogni auditor è qualificato per determinati standard e settori e il “match” tra le sue qualifiche e il settore industriale a cui appartiene l’azienda cliente è un punto focale.

 

Perché incarichiamo solo auditor qualificati, preparati e competenti per il settore che andranno a verificare?

Una volta che l’ufficio pianificazione ha individuato il valutatore più idoneo a “scendere in campo”, si determinano le date di verifica che sono comunicate al cliente.

Finora, ho sempre usato i termini “valutatore” e “auditor”, mai “ispettore”. E non a caso.

Per la norma italiana UNI EN ISO 19011 (Linee guida per gli audit dei sistemi di gestione) l’audit (precedentemente denominato “verifica ispettiva”) è il: “processo sistematico, indipendente e documentato per ottenere evidenze dell’audit e valutarle con obiettività, al fine di stabilire in quale misura i criteri dell’audit sono stati soddisfatti.

La definizione di audit è quindi diversa da collaudo, prova, controlli e verifiche in genere; soprattutto audit non è ispezione. Perché una valutazione sia un audit, occorre che siano rispettate scrupolosamente una serie di regole, per cui l’auditing è un processo vero e proprio.

A questo punto è importante che vi introduca l’approccio che AS&C adotta durante le verifiche ispettive: non siamo “ispettori”, siamo “valutatori”. I nostri auditor valutano che il sistema di gestione per cui l’azienda ha richiesto la certificazione sia conforme agli standard di riferimento. Valutano punti di forza e punti di debolezza del sistema e dell’azienda, cercando spunti di miglioramento in un’ottica positiva di crescita. Applicano un approccio che sia di “ascolto” dell’azienda (prendendo a riferimento la stessa etimologia del termine audit), seguendo la mission del nostro Ente, che mira a dare supporto e fiducia agli obiettivi delle imprese.

Concludo il mio intervento con una frase di Nelson Mandela molto attinente all’argomento trattato:
Tutti possono migliorare a dispetto delle circostanze e raggiungere il successo se si dedicano con passione a ciò che fanno.

 

 

 

Related Articles

News

Corsi – Eventi

Normative

Join our Newsletter

Join Our Newsletter

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news, nuovi eventi e corsi?

Iscriviti adesso

Privacy

7 + 7 =

Follow Us

0 commenti